BRAINstorm, il 13 gennaio 2024 scatta la fase internazionale per festeggiare il -1 anno.

BRAINstorm, il progetto speciale lanciato dal Comitato organizzatore di Giochi Mondiali Universitari invernali di Torino 2025, entra nella seconda fase. Presentata per la prima volta il 20 settembre 2022 in occasione della Giornata Mondiale dello Sport Universitario con l’idea di innovare il concetto di Universiade promosso nel 1959 da Primo Nebiolo, la challenge della mente ha coinvolto finora oltre 15 università italiane.

Al 30 novembre 2023, 33 team di 4 studenti ciascuno hanno mandato i loro progetti vagliati dai docenti delle quattro università piemontesi. I 9 temi (Sustainability, Life, Cities, Energy, Inequality, Aging, Food, Space, Democracy) selezionati dai 4 atenei piemontesi (Università di Torino, Politecnico di Torino, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Università del Piemonte Orientale) per BRAINstorm hanno appassionato più di 130 giovani che costruiscono la base della grande sfida che ora esce dai confini nazionali.

La call, infatti, ora assume dimensione internazionale: dal 13 gennaio 2023 al 14 giugno 2024, si cercheranno gli sfidanti ai primi 33 team già individuati. Saranno un massimo di 90 (10 per ciascun tema) e, dal 13 gennaio al 23 gennaio 2025, ovvero in contemporanea alle competizioni sportive sulla neve e sul ghiaccio, si giocheranno le prime medaglie dei Giochi Mondiali Universitari della mente.

Dal 1° luglio al 31 agosto i nuovi progetti saranno scelti e il 20 settembre 2024 annunciati come finalisti. L’iniziativa, unica nel panorama della grande manifestazione sportiva internazionale, è realizzata grazie al contributo della Camera di commercio di Torino e permetterà a tanti studenti di vivere i Giochi Mondiali Universitari del 2025 da protagonisti.

Per maggiori informazioni visita il link:

Share :